PREMI

  • FESTIVAL DEL CABARET: VINCE PARADISO

    NOTIZIA DA: EVENTI, PREMI

    NESSUN COMMENTO

    dinoparadiso_manfredoniaCon quel numero che si portava dietro, edizione numero 17, c’era anche la paura di dire qualche parola che potesse alimentare timori di malasorte. Invece è stata una delle edizioni più belle del festival del cabaret. Un motivo su tutti: con l’aria che c’è in giro, ridere un paio di ore a sera, per tre sere di seguito oltretutto, è una gran cosa.

    Poi c’è un’organizzazione ormai perfetta della manifestazione, il presentatore storico Mauro Pulpito che, affiancato da conduttrici bravissime succedutesi negli anni, è il carismatico capitano della nave, una qualità del concorso riservato ai cabarettisti emergenti che è talmente alta da mettere in difficoltà le giurie perché è davvero difficile lasciare fuori qualcuno, poi ci sono i premi della critica e quelli alla carriera che rappresentano momenti importanti, un pubblico che esso stesso è uno spettacolo (per la finale di ieri c’era il tutto esaurito da quattro giorni). Dunque, anche quest’anno gli organizzatori dell’associazione Sirio, guidati da Giovanni Tagliente, hanno ottenuto un risultato che non può essere definito eccezionale perché ormai è la norma. Il festival del cabaret si conferma la cosa migliore dell’estate martinese: la gente ci va pagando il biglietto, il divertimento è assicurato e chi passa da Martina Franca ha, fra i cabarettisti, un futuro assicurato nel giro di breve tempo.

    La finale: la risata migliore d’Italia è a Matera. Ha vinto infatti il materano Dino Paradiso, secondo il verdetto della giuria presieduta da Attilio Romita, caporedattore della testata giornalistica regionale Rai della Puglia; premio della critica al salernitano Francesco D’Antonio. Premio alla carriera “Città di Martina Franca” ai Fichi d’India, dei quali si è presentato sul palco di palazzo ducale soltanto Max in quanto Bruno (al quale il partner ha dedicato il premio) è ancora in non buone condizioni di salute; premio “Sirio” a Pio Amedeo.

     

    FONTE: www.martinasera.com

  • PREMIO CHARLOT 2013

    NOTIZIA DA: PREMI

    NESSUN COMMENTO

    Ieri a Salerno una ennesima emozione.Vincere il Premio Charlot uno dei piu’prestigiosi e storici di Italia e farlo tra 9 concorrenti provenienti da tutta la Nazione e’motivo di orgoglio. Grazie a tutti

  • HAI VINTO “BRAVO, GRAZIE”

    NOTIZIA DA: PREMI

    NESSUN COMMENTO

    Bernardino (in arte Dino) Paradiso, ha vinto la ventesima edizione di BravoGrazie. Il lucano ha convinto la giuria popolare con il suo racconto della famiglia meridionale.  Lo ha fatto con professionalità, tessendo un filo narrativo e non lasciando nulla al caso: smorfie, espressioni, respiri, battute. Un artista completo che farà sicuramente parlare di sé.

    Altrettanto bravi sono stati i suoi quattro colleghi in gara: Santino Caravella, con la comica descrizione del mondo delle discoteche, Emiliano Petruzzi con il suo girovagare nei contesti televisivi alla ricerca di un senso che non c’è, Franco Millet e lo strip… a più strati, il “messicano” fasullo Pierluigi Patimo.

    Tutti bravissimi artisti che hanno fatto piangere dalle risate i 1.000 spettatori che hanno riempito il bellissimo Auditorium del Massimo di Roma.

    Bravograzie, condotto da una brava e simpatica Emanuela Tittocchia, si è arricchito anche delle esibizioni del fantasmagorico Francesco Scimemi e del vincitore dello scorso anno, uno scatenato Alberto Farina, protagonista di Colorado Café.

    Ma Bravograzie quest’anno non è stato solo comicità. Grazie alla preziosa collaborazione con il festival delle arti diretto dal grande Andrea Mingardi, che ci fatto il regalo di cantare una delle sue belle canzoni, si sono esibite anche la cantante Nicoleta Nuca e la ballerina Giorgia Cino, talenti premiati dalla regina dei casting Gianna Tani.

    Abbiamo parlato anche di Ettore Petrolini a cui si richiama BravoGrazie e lo abbiamo fatto con l’esibizione di un giovane attore romano dall’indubbio talento:Tiziano Floreani.

    La ventesima edizione di BravoGrazie è stata quindi un varietà a tutto tondo con tante risate e tanta bella musica.

    Un grande successo, a coronamento di un’attività di scouting che dura ormai da più di vent’anni. Ringraziamo Umberto Valentino e il suo festival “Re di Bronzo” di Avellino per la preziosa collaborazione. Alla prossima!!

    fonte: promoval